Spiacenti, il tasto destro del mouse è disabilitato su questo sito.
logo

Fotografia: la scelta della fotocamera

Fotografia a 180° by Geremia fotografi

Come diceva Henri Cartier Bresson: “A volte c’è un’unica immagine la cui struttura compositiva ha un tale vigore e una tale ricchezza, che il contenuto irradia a tal punto al di fuori di essa che questa singola immagine è in sé un’intera narrazione.”

La scelta di uno strumento adibito alla fotografia, è sempre una scelta difficile. In molti ci chiedono se Canon, in modo generico, sia la scelta migliore o meno. Noi di Geremia Fotografi, consigliamo sempre di scegliere in base alle vostre esigenze. Facciamo un esempio: Noi utilizzano fotocamere Canon per i risultati dati in ambito lavorativo, ovvero Matrimoni, comunioni, shooting fotografici a tema e molto altro. Ergo, ipoteticamente, a noi servirebbe una macchina in grado di dare risultati soddisfacenti all’aperto, con la luce del sole e non. Per questo abbiamo scelto la Canon EOS 5D MARK III. Ovviamente, la fotocamera gioca un ruolo importante, ma va’ detto che un altro accessorio, altrettanto importante per la realizzazione di foto qualitativamente superiori, è l’obiettivo in uso. Ovviamente varia in base alle circostanze ove è si è obbligati a scattare. Prendiamo ad esempio un obiettivo con focale fissa, tipo l’EF 15MM Fisheye di Canon; è perfetto per foto panoramiche; ha un angolo di campo pari a 180° con distanza minima di fuoco pari a 0,20 metri; inoltre utilizza il Motore AF, ovvero non a ultrasuoni. I risultati si notano all’istante. Ovviamente, consigliamo vivamente un focus manuale, perché? Semplice: Il risultato dato da un focus automatico è quello di rendere l’immagine la più nitida possibile, tutta però ed è questo il problema. Pensiamo per un secondo, magari, ad uno sfondo. Una chiesa, enorme, con l’entrata proprio dietro ai due sposi. L’obiettivo è quello di rendere il momento magico ed irripetibile, giusto? Proviamo allora a fare una foto con un focus automatico, al centro della foto ci sono davvero gli sposi? O il nostro occhio va’ altrove? Ecco. Con un focus manuale invece, si mette a fuoco solo e soltanto ciò che deve essere in primo piano. Cosa? I due sposi, ovviamente. Un servizio fotografico degno di nota, con un’impronta di professionalità, che da sempre ci contraddistingue, è proprio giocare su questi particolari che rendono l’immagine davvero splendida agli occhi di chi, magari, la guarda anni dopo. La fotografia non è solo l’immortalare un qualcosa che, in quel dato istante, ci è sembrato divertente o splendido.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *